Amici di musica sacra
italiano english deutsch
CONCERTI
Festivals e
CONCORSI CORALI

EVENTI SPECIALI
VIAGGI MUSICALI
PARATE
GALLERIA FOTOGRAFICA
basilica DI S. IGNAZIO
associazione diventa socio mailing list DIcono di noi links FONDAZIONE PRO MUSICA E ARTE SACRA
Fondazione Pro musica e arte sacra

Fondazione Pro Musica e Arte SacraUna Fondazione per l’arte: l’arte che la storia deposita e tramanda nei secoli, l’arte che lo spirito, la sapienza e la tecnica dell’uomo custodiscono, conservano e restaurano. Iscritti nella genesi della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra troviamo proprio questi principi: il rispetto per il passato e le sue innumerevoli testimonianze artistiche, la devozione per il sacro nelle sue diverse forme e tradizioni, una missione che ogni anno si trasforma in sincera pedagogia della bellezza. Per questo sin dalla sua costituzione, datata 21 giugno 2002, obiettivo della Fondazione è stato quello di destinare le proprie risorse finanziarie all’attività di tutela, conservazione, promozione e valorizzazione dei beni culturali sacri italiani che per la loro valenza storica fanno dell’Italia il paese più ammirato e visitato del mondo. Molti di questi beni fanno capo alla millenaria storia della Chiesa e a tutto ciò che di bene, bello e vero essa ha saputo ispirare nella creatività e nel cuore umani. Ecco perché molti degli interventi di conservazione e di restauro, portati avanti insieme ad una azienda particolarmente sensibile come la DaimlerChrysler Italia, preziosa Partner del Festival, sono stati condotti proprio all’interno delle quattro Basiliche Patriarcali di Roma. Li vogliamo ricordare insieme: nella Basilica di San Paolo fuori le Mura sono state rimesse a nuovo la Cappella di Santo Stefano e, lo scorso anno, la Cappella di San Benedetto, dedicando questo impegno conservativo a Sua Santità Papa Benedetto XVI, del quale è stato inoltre realizzato, a cura della Fondazione stessa, il clipeo a mosaico per la serie dei Sommi Pontefici, presentato ai fedeli proprio in occasione del concerto del 26 novembre 2005. Nella Basilica di Santa Maria Maggiore la Fondazione ha contribuito ai lavori di restauro esterno della cupola della Cappella di Sisto V, mentre a San Giovanni in Laterano è stata finanziata la risistemazione dei due preziosi organi “Morettini” costruiti nel 1886.  Nel 2004, inoltre, la Fondazione e DaimlerChrysler Italia hanno reso possibile il restauro della Cappella Tedesca del Pontificio Santuario della Santa Casa di Loreto e nel 2005 della Biblioteca del Pontificio Istituto di Musica Sacra a Roma.

E veniamo al 2006: oggetto di attenzione è stata e sarà la Necropoli Vaticana e i suoi tesori incommensurabili. Tesori di fede, prima di tutto. Tesori di arte. Testimonianze cristiane al cuore della fede cristiana e della storia del cristianesimo. Sono i luoghi ove è sepolto il Principe degli Apostoli, i luoghi dai cui scaturiscono e si innalzano gli edifici che porteranno poi nelle epoche successive ai diversi edifici di culto sino alla Basilica attuale. I luoghi della iniziale devozione a Pietro: Petros eni.

Necropoli Vaticana,
Mausoleo dei Valeri

Nell’ambito del programma avviato dalla Fabbrica di San Pietro per la conservazione della Necropoli Vaticana, sono stati eseguiti in questo anno urgenti interventi di restauro nei Mausolei dei Valerii, dei Matucci e degli Egizi. L’area si trova sotto il pavimento delle Grotte Vaticane in corrispondenza della navata centrale della Basilica di San Pietro, luogo sacratissimo dove fu rinvenuta nel secolo scorso la tomba di Pietro circondata da ventidue edifici sepolcrali ornati di stucchi e decorazioni pittoriche. Tre mesi di accurati e meticolosi lavori che hanno interessato alcune specifiche parti dei suddetti monumenti. E già si può annunciare il generoso impegno della Fondazione per il 2007: si concentrerà su tutta la struttura dell’imponente Mausoleo dei Valerii (il Mausoleo H), il più notevole degli edifici funerari e il più ricco per le sue decorazioni in stucco con erme e rilievi sulle pareti. Un restauro tecnicamente impegnativo che sarà condotto da personale altamente specializzato in collaborazione con la Fabbrica di San Pietro e che sarà presentato alla stampa ed al pubblico internazionali in occasione del Festival 2007.

Una Fondazione per la Musica: la musica come Arte Sacra che risuona nella sinfonia delle sacre arti. Musica come connubio tra creazione artistica ed esperienza spirituale. Musica eseguita prima di tutto in un contesto straordinario come le Basiliche Patriarcali di Roma, ospiti complessi artistici celeberrimi quali i Wiener Philharmoniker e la London Philharmonic Orchestra, invitati a Roma, la Città Sacra, la Città Eterna, per eseguire pagine famose e rare tratte dalla letteratura musicale di tutti i tempi. La bellezza delle composizioni sacre eseguite in contesti così unici e colmi di spiritualità fanno assaporare all’ascoltatore quanto in realtà sia possibile affinare lo spirito umano e condurlo alla contemplazione del Bello e del Vero. Una finalità ed una esperienza che Giovanni Paolo II elogiò pubblicamente salutando, nel corso dell’Angelus di domenica 23 novembre 2003, quanti venuti dall’estero per ascoltare le note eccelse della musica sacra del Festival nonché tutti i musicisti che hanno reso possibile l’esecuzione dei capolavori della musica sacra.
Nel corso dell’anno, l’attività della Fondazione si concretizza anche nella proposta di alcuni concerti straordinari, tra i quali si desiderano ricordare: il “Concerto dell’Immacolata in Vaticano” il 7 dicembre 2004 nell’Aula Paolo VI; il Concerto in onore di Nicola Calipari con l’esecuzione del Requiem di Giuseppe Verdi nella Basilica di Sant’Ignazio in Roma il 30 aprile 2005; la prima esecuzione mondiale della Messa Speravi in te, Domine di Hubert Steppan in memoria di Papa Giovanni Paolo II, avvenuta il 18 maggio 2005; il Concerto di Natale, sempre a Sant’Ignazio, con i complessi artistici del Duomo di Salisburgo diretti da János Czifra impegnati nella Messa in do maggiore KV 317 “dell’Incoronazione” di Mozart, iniziativa realizzata per Operandi Fondazione BAT Italia a favore dei progetti della Fondazione “Dopo di Noi” ANFFAS, la sera del 12 dicembre 2005; i due Concerti per il V Centenario della Guardia Svizzera Pontificia, eseguiti il 4 e 6 maggio di quest’anno. Infine, va ricordata l’importante collaborazione con la prestigiosa Accademia Nazionale di Santa Cecilia per il concerto di musiche sacre corali eseguito dal Coro dell’Accademia diretto da Filippo Maria Bressan nella Basilica di San Lorenzo in Lucina il 3 ottobre scorso: un’occasione per ribadire i fecondi legami tra le due Istituzioni in una prospettiva di sempre più ampie collaborazioni artistiche.

Una fondazione per le persone
. Rientra nell’attività annuale della Fondazione anche l’istituzione del Premio “Fondazione Pro Musica e Arte Sacra” che, a partire dal 2004, vuole segnalare artisti, cultori, sostenitori e benefattori i quali si siano distinti direttamente o indirettamente nel campo della musica e dell’arte sacra. Nella sua prima edizione il Premio è stato consegnato all’On. Gianni Letta mentre nella seconda a Sua Eminenza il Cardinale Francesco Marchisano.
Artisti e capolavori; istituzioni e storia; arte e testimonianze. È volontà della Fondazione continuare a migliorare la condizione di conoscenza e la conservazione degli innumerevoli tesori d’arte sacra che Roma più o meno visibilmente racchiude da secoli, patrimonio di tutto l’uomo e di tutti gli uomini. Un impegno non solo per Roma e per l’Italia: un impegno per tutta l’umanità.

Per maggiori informazioni:
Fondazione pro Musica e Arte Sacra
Via Paolo VI n. 29 (Piazza S.Pietro)
00193 Roma – Italia
Tel. 0039-06-68899584
Fax 0039-06-6873300
E-mail: dir@promusicaeartesacra.it
Web: www.festivalmusicaeartesacra.net

 
Al Sen. Dr. hc. mult. Hans-Albert Courtial, presidente della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra, è stato conferito in data 14 gennaio 2008 da parte del Comune di Roma, rappresentata dal Vice-Sindaco, Maria Pia Garavaglia, il riconoscimento come “Ambasciatore di Roma nel mondo” nella Sala della Protomoteca in Campidoglio.
 
Festival 2004, Basilica di San Paolo fuori le Mura, concerto dei Wiener Philharmoniker con Riccardo Muti
 
Festival 2003, Basilica di San Giovanni in Laterano, concerto con "Le Pome Harmonique"
 
Festival 2006, Basilica di San Pietro in Vaticano, Santa Messa con i Wiener Philharmoniker
 
Festival 2006, Basilica di Santa Maria Maggiore, concerto della Camerata Salzburg con il Coro del Duomo di Colonia
VIA PAOLO VI, 29 - 00193 ROMA (ITALIA) - C.F. 97124180585 - TEL. +39 0668805816 - INFO@AIAMS.IT